5 posti dove mangiare a Torino - terza parte.

Continua la scoperta dei locali torinesi.
In questo periodo di temperature di passaggio, ho sempre più voglia di stare fuori; i dehor fanno capolino dai locali ed è bello godersi le ultime passeggiate nell'aria fresca prima che si trasformino in bagni di sudore.
E la mia crociata perchè Torino venga conosciuta per com'è realmente va avanti, quindi ecco altri cinque locali dove fare una pausa durante una gita all'ombra della Mole.
Vieni con me?

1. Gelateria Mara dei Boschi
In pieno San Salvario, letteralmente comunicante con Orso laboratorio Caffè, trovi questo piccolo laboratorio con le pareti di lavagna e il gusto del vero gelato.
Sui muri troverai tutti i gusti ottenuti con ottimi prodotti, e la panna è montata a mano (non ho mai capito se sia vero che così risulti più buona, ma nel dubbio, meglio ancora).
C'è anche un angolo per i bambini con tavolini e sedie, e non mancano i gessetti con cui possono scrivere sulle pareti ad altezza tappo.
Insomma, se sei in questa zona devi provarla!
Pagina Facebook
Dove? Via Berthollet 30H
Gelateria laboratorio Mara dei Boschi, San Salvario, Torino

2. Panificio Ficini
A pochissimi passi dalla gelateria qui sopra, trovi questo panificio; se capiti il mattino lo troverai subito: è quello con la fila anche fuori.
Lo inserisco nell'elenco perchè potresti soggiornare in zona (e una panetteria buona fa sempre comodo), o perchè potrebbe diventare il fornitore ufficiale dei miei pranzi al Parco del Valentino, a pochi metri da lì: passo, scelgo la pizza, passeggio fino al Giardino Roccioso del parco e mangio circondata dal verde e dagli scoiattoli (loro però preferiscono le noccioline).
Trovi dai dolci alle pizze, fino ai pani di ogni tipo (compresi quelli a lievitazione naturale).
Pagina Facebook
Dove? Via Berthollet 30
Panificio panetteria Ficini, Torino

3. Smile Tree
In pieno centro, nella zona del Quadrilatero Romano, c'è questa piazzetta famosa per la presenza della Consolata (la chiesa più importante della città) e del caffè storico "Al Bicerin".
In un angolo, salvo il dehor estivo, passa inosservato lo "Smile Tree" un locale ormai conosciuto da tutti i torinesi; qui si bevono probabilmente i cocktail più buoni della città grazie a Dennis Zoppi, miglior Bartender italiano nel 2012: ha lavorato nei locali di Amsterdam, Londra, Rotterdam, San Francisco, New York, San Diego e al Caesars Palace di Las Vegas.
Ora, non so se quest'esperienze siano sinonimo di qualità, e da inesperta il mio giudizio vale poco, ma i cocktail hanno davvero qualcosa di buono (e a me, di solito, non piacciono molto).
E poi sono estremamente belli da vedere, accompagnati sempre da frutta o qualche altro stuzzichino. L'aperitivo qui è totalmente vegano, ma non farti ingannare dallo stereotipo: il cibo è gustoso e sfizioso anche per i carnivori (parola di Ragazzo Economista).
I prezzi non sono per nulla bassi: i cocktail partono dai 9€ (fino ai 40!!!) e per l'aperitivo se ne devono aggiungere 3, ma capisco che la cifra sia proporzionata alla qualità delle materie prime.
Il sito.
Dove? Piazza della Consolata 9/C
Smile tree, cocktail Torino

4. Panificio pasticceria Dolci arabi
Non avevo mai assaggiato i dolci arabi, anche perchè non essendo mai stata in un Paese arabo mi risultava difficile (non è che solitamente giri l'angolo e...toh...una pasticceria araba).
Poi, poco più di un anno fa, durante un giro a Porta Palazzo (il mercato all'aperto più grande d'Europa) ho scoperto questo negozio a metà tra la pasticceria e la panetteria.
Ho provato un po' di tutto, e ammetto che quelli tipici non mi sono piaciuti particolarmente (sono un tripudio di pasta di mandorle), ma sono comunque presenti anche altri più classici. Al contrario mi sono innamorata di quello che credo sia il vero pane arabo (totalmente diverso da ciò che intendiamo noi): sfoglie sottilissime ed elastiche con cui mi riempirei la pancia ad ogni pasto.
D'altronde Torino è multietnica, conoscere le sue culture attraverso il cibo è un ottimo inizio.
Dove? Corso Giulio Cesare 6.
Pasticceria panetteria dolci arabi a Porta Palazzo, Torino

5. La locanda leggera
Il loro motto è "Lo sfuso si cucina", perchè tutti i prodotti (freschi e mai surgelati) sono acquistati, appunto, sfusi.
C'è una grande attenzione al lato ecologico (niente bottiglie di plastica o materiali non riciclabili) e alle scelte alimentari di tutti (piatti vegetariani e vegani sono sempre nel menu).
Mi piace per la particolarità dei piatti proposti (avevo preso una crema fredda di melanzane con menta, pinoli ed erba cipollina ottima), e i prezzi sono convenientissimi (li puoi vedere qui insieme al menu del giorno).
In più acqua (del lavandino) pane e grissini sono sempre offerti da loro.
Ogni tanto organizzano anche qualche corso interessante; trovi tutto sul sito.
Dove? Via Napione 32.
La locanda leggera, Torino

Tutte le foto sono state prese dalla mia galleria Instagram...a proposito, mi segui già lì? :)

Etichette: , , , , ,