Torino: una passeggiata nel Parco della Pellerina (e un inno all'autunno).


Credo Sono convinta di una cosa: Torino va visitata in autunno.
Molto probabilmente rientri nell'alta percentuale di persone che preferisce l'estate; ecco perchè ti porto ad un pic-nic proprio ora, in pieno novembre.
Vedrai...
Siamo alla Pellerina, il più grande parco cittadino; abito a una manciata di chilometri da qui, in periferia ma non troppo lontano dal centro città. Certo, non sono bellissimi i tralicci che spuntano oltre gli alberi, ma non si può avere un'area verde in piena Torino senza qualche scorcio metropolitano.
Ma cominciamo...
L'ingresso del Parco della Pellerina a Torino in autunno

Stiamo entrando dal viale principale. Non so che alberi siano (non ne ho mai capito molto), ma non trovi siano bellissimi? Con questo leggero venticello la pioggia di foglie gialle aumenta, accarezzando le nostre teste. Mi piace sempre allungare le mani e vedere se una si poggia sopra; quando capita esprimo un desiderio, totalmente conscia dell'inutilità ma con lo stesso animo con cui lo facevo da piccola davanti alle candeline.
Viale alberato autunnale al parco della Pellerina di Torino

Ecco, vedi questo prato? Una ventina di anni fa mi ci portava mio nonno a giocare; mi sembrava un immenso giardino di alberi e libertà. Ora mi accorgo di quanto fosse semplicemente grande.
Prato autunnale al parco della Pellerina di Torino

Stai attento, è pieno di ciclisti; quelli pericolosi sono bassi, con il caschetto colorato, e hanno appena tolto le rotelle posteriori dalla bici nuova.
La Pellerina è anche un concentrato di sportivi: la mattina, quando le strade sono ancora addormentate, c'è già qualcuno che segue i percorsi ginnici attrezzati; ci ho provato un paio di volte, ma era più quello che fotografo del tempo passato a correre. Mi chiedo come riescano a non fermarsi quando da un cespuglio sbuca un coniglietto con la coda a batuffolo, o davanti agli occhi ci si trova un panorama autunnale come questi.
Un cigno nel laghetto del Parco della Pellerina di Torino  Le foglie autunnali nel Parco della Pellerina di Torino.

Spostiamoci dal lato opposto del parco, nell'area dei laghetti. In questo periodo è la mia zona preferita: puoi trovare una tavolozza infinita di colori; ocra e rosso e giallo e verde si mescolano creando un quadro di sfumature intense, piene di energia. Ci sono angoli usciti da una fiaba, come piccoli boschetti screziati dalla luce che si insinua tra i rami.
Boschetto autunnale nel parco della Pellerina a Torino
Alberi autunnali al Parco della Pellerina Torino

E' pieno di cani. Credo mi piaccia anche per questo.
Guarda quei due, si studiano da lontano sdraiati in mezzo all'erba, ma sono certa che tra un attimo cominceranno a rincorrersi; eccoli che si lanciano giù per la distesa - ovviamente è il piccoletto ad inseguire il labrador, abbaiando con fervore.
Due cani si osservano sul prato del parco della pellerina a Torino

Che ne dici se ci fermassimo proprio sul prato dove correvano un attimo fa? Abbiamo qualche coperta, un thermos di acqua bollente e qualcosa da mangiare.
Boschetto autunnale nel parco della pellerina di Torino

E' un peccato che i parchi, in Italia, non rientrino quasi mai tra le attrazioni turistiche; all'estero utilizziamo le nostre ore di visita per passeggiare in mezzo a bellissimi giardini, nel nostro Paese a malapena sappiamo della loro esistenza.
Di pari passo l'autunno viene bistrattato in quanto sostituto dell'estate; ma io difendo questo povero autunno: è la stagione in cui non importa se il cielo piange, perchè il colore degli alberi basta a illuminare la città; e cosa importa se abbiamo le mani fredde quando esistono i maglioni caldi?
Puoi fare addirittura un pic-nic ai piedi di un ginkgo biloba giallo, avvolto da coperte di pile sotto un cielo carta di zucchero.
L'autunno è uno stile di vitaE' il preludio del Natale. E' l'eccitazione che nasce dentro prima di una partenza.
Foglie rosse in autunno nel Parco della Pellerina a Torino

Se ami questa stagione è inutile che te lo dica; se non la sopporti, prova: che sia nel Parco della Pellerina, che sia in quello dietro casa tua, goditi l'erba che accarezza le dita e il sole che si addormenta tra i rami dell'orizzonte. Procurati qualcosa che sazi la gola, qualcosa che scaldi la pelle, qualcuno che rincuori l'animo. 
Guardalo, l'autunno. Come può deluderti?
Torino Parco della Pellerina: Mazzo di foglie rosse e gialle autunnali

Etichette: , , , , , ,