#traveldreams2016 per sognare in grande

Mappamondo vintage #traveldreams2016
#traveldreams2016. O meglio #traveldreams della vita.
Perchè questi me li porto dietro da un po', e sono tutti custoditi impazientemente in un cassetto agitato dalla curiosità di superare quei confini lontani.
Non ho mai stilato l'elenco perchè sempre tenuto a bada in un recinto utopico: alcuni sono viaggi impossibili, da organizzare minuziosamente, per cui centellinare le spese e farsi venire male agli occhi davanti a siti di voli.
Ma un sogno non è tale se povero di grandezza.
Quindi ecco i viaggi per cui farò la fame e non dormirò la notte; ma che, prima o poi, giuro, riuscirò a fare.

1. Namibia
Mappamondo vintage #traveldreams2016 Namibia
Settembre. Un self drive di (almeno) un paio di settimane in giro per la "Svizzera d'Africa": partire dalla capitale Windoek con una jeep in affitto, direzione deserto del Namib, il più antico del mondo dove scalare la Duna 45 e passare la notte sotto un mare di stelle; ripartire per Sandwich Harbour e divertirsi con le escursioni in 4x4 sul deserto che si tuffa nell'oceano; proseguire per Cape Cross con la sua colonia di otarie e continuare sulla Skeleton Coast, un cimitero di navi lungo le coste dell'Atlantico.
E infine il vero obiettivo di questo viaggio: l'Etosha National Park, per un safari alla ricerca dei Big 5.
Il budget non può essere inferiore ai 2500€ a testa, quindi è un viaggio che dovrà aspettare; ma quando lo avrò realizzato, avrò realizzato il mio più grande travel dream di sempre.
Imbattibile.
Namib desert Namibia Photo credit Travel in Living
Photo credit: Travel in Living

2. Cambogia
#traveldreams2016 mappamondo vintage Cambogia
L'unico appuntamento fisso che ho con la tv è a settembre: trasmettono Pechino Express.
E' guardando il programma che ho scoperto un Paese così sconosciuto ma così ricco di bellezze: la Cambogia sembra regalare paesaggi che di per sè basterebbero come obiettivo di un viaggio; senza contare le meravigliose rovine dell'Impero Khmer, dal sito di Angkor fino al tempio di Preah Vihear.
E poi il villaggio galleggiante di Kompong Luong e la città di Battambang.
La Cambogia sarebbe il perfetto viaggio per scoprire la natura incontaminata di un pezzo d'Asia.
Statue dell'impero Khmer in Cambogia photo credit Jérémy on Flickr
Photo credit: Jérémy

3. Canada
#traveldreams2016 mappamondo vintage Canada
Un viaggio in camper, come ai vecchi tempi, tra i paesaggi da screensaver della British Columbia e dell'Alberta.
Immersioni nella natura con al collo la macchina fotografica. Cielo, montagne, laghi, foreste. What else?
Paesaggio notturno con baita illuminata in Canada photo credit Tom Bricker
Photo credit: Tom Bricker

4. Polinesia francese 
#traveldreams2016 mappamondo vintage Polinesia francese

Unica vera tappa di mare, scelta non (solo) per il suo mare.
Non ho la benchè minima delle possibili escursioni, ma fin da piccola sono rimasta affascinata dai quadri delle donne polinesiane di Paul Gauguin: esplorare quei luoghi sarebbe molto emozionante.
Non sono tipo da sciafsciaf in acqua o da tintarella, ma se proprio devo stare sotto il sole impanata dalla sabbia, che almeno sia un mare da sogno.
In foto non sembra poi tanto malaccio...
Bungalow tra oceano e spiaggia della Polinesia francese photo credit lonely planet
Photo credit: Lonely Planet

5. Scozia
#traveldreams2016 mappamondo vintage Scozia
Sarà che i miei viaggi da piccola sono stati tutti on the road, ma anche in questo caso vorrei girarla in auto o camper. Sfiorare brughiere e fiordi, con lunghe visite in antichi castelli perduti in mezzo al vento, per finire in piccoli villaggi di pescatori, e perdere lo sguardo tra le increspature del lago di Loch Ness. Tappa obbligatoria ad Edimburgo, magari in estate per i suoi festival.
Se poi ci scappasse un salto in Cornovaglia...
Castello in Scozia photo credit Jim Monk
Photo credit: Jim Monk

6. Italia
#traveldreams2016 mappamondo vintage Italia
Chi l'ha detto che i viaggi da sogno si trovino a distanze transoceaniche?
Quest'anno mi riprometto di visitare più spesso la nostra terra, perchè raccoglie un assortimento di paesaggi e culture da fare invidia; l'Italia è un Paese che scende dalle montagne, cammina in pianura e si getta nel mare; è polenta concia e fritto misto di pesce, Mirto e Barbera, Littizzetto e Zalone.
Non è nord e non è sud al di fuori della geografia, è uno stivale la cui forza è custodita nell'unione della varietà.
Ho voglia di riscoprire il mio Piemonte, ma anche di mettere piede in quella che è forse l'unica regione mai calpestata, la Sicilia. Ma ho ancora ancora 354 giorni, e un'Italia intera.

Me lo dico da sola: non male come travel dreams, no?
E i tuoi? Sono piccoli viaggi facilmente realizzabili o come me, per alcuni, sogni in grande?

Etichette: , ,